Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:

mercoledì 18 ottobre 2017

Premio Nazionale Teatrale “Achille Campanile”: la Giuria si è riunita per decretare il vincitore

L’attesa è finita: il Premio Nazionale Teatrale “Achille Campanile”, prima edizione 2017, ha il suo vincitore. 

di Rocco Della Corte

VELLETRI - La Giuria di qualità, presieduta dallo scrittore e critico letterario Arnaldo Colasanti e composta dall'attrice Simona Marchini e dal figlio dello scrittore Gaetano Campanile, ha deliberato l’opera che si aggiudica il primo posto nell'albo d’oro di una manifestazione che si spera prosegua in crescendo negli anni.
Il Premio, gentilmente messo a disposizione dalla Casa di Cura Madonna delle Grazie, consiste in una somma di 1500 euro e in una targa di oreficeria offerta dal Fondo Campanile. Naturalmente l’opera vincitrice non verrà svelata prima di domenica 29 ottobre, quando alle 17.00 presso il Teatro Artemisio-Volonté avrà luogo la cerimonia di proclamazione che precederà lo spettacolo conclusivo. Ma la Giuria ha apprezzato molto i sessantotto copioni arrivati, tracciando un bilancio positivo per la qualità, oltre che la quantità, di opere. “Siamo soddisfatti – fanno sapere i giurati – di aver letto una quantità di opere che spaziano da una tipologia all'altra, con stili variegati. Nei sessantotto copioni si possono trarre tanti spunti interessanti, e sono tutti di buon livello. L’altra notizia estremamente positiva è l’aderenza al genere umoristico, come richiesto dal bando, e i testi risultano ben scritti”. Una bella soddisfazione per la Fondazione di Partecipazione Arte & Cultura, che ha indetto e promosso il Premio Nazionale Teatrale, e in queste ore la Segreteria Organizzativa contatterà il vincitore per informarlo, prima in via telefonica e poi in via telematica (tramite e-mail), del successo ottenuto. A margine della deliberazione della Giuria, la referente del Premio, professoressa Maura Dani. ha rivolto un ringraziamento e un complimento a tutti: “Il risultato è di qualità, ma in generale siamo soddisfatti dell’adesione e della risposta al bando. Colgo l’occasione per ringraziare tutte le compagnie e tutti gli autori che hanno partecipato e per invitarli comunque la serata del 29, sia per vedere la commedia di Campanile che verrà messa in scena, La moglie ingenua e il marito malato, sia per partecipare alla serata conclusiva di una manifestazione che si preannuncia di qualità in tutti i suoi eventi. Grazie a tutti e complimenti per l’impegno profuso nel partecipare al Premio, la Fondazione è grata per l’interesse mostrato”. Non resta che attendere domenica 29 ottobre per conoscere il titolo dell’opera e il nome del vincitore, prima di una full immersion campaniliana con La moglie ingenua e il marito malato, curata dalla compagnia “Il Teatrone” per la regia di Enzo Toto.