Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:


Tanti auguri di Buone Feste da...


giovedì 9 marzo 2017

Un elefante e un ippopotamo esposti fuori dal circo: scoppia l'indignazione a Velletri

Tanta indignazione sul web, e uno spettacolo davvero poco edificante per coloro che transitano in viale dei Volsci, all'altezza della rotonda-incrocio con via Ilaria Alpi.

VELLETRI - Il circo è un'arte e come tale va rispettata, ma gli animali esposti come se fossero delle vele pubblicitarie o degli oggetti di antiquariato rappresentano francamente un eccesso inaccettabile. Si è così creata, spontaneamente, una sommossa popolare, sui social, riguardo il circo che in questi giorni sta occupando l'area ex Amore a cavallo tra viale dei Volsci e via Ilaria Alpi. Il motivo? Un elefante e un ippopotamo messi in bella vista, affacciati sulla strada, come fossero degli ornamenti.

Quei poveri animali, seppur indubbiamente nati e cresciuti in cattività, stanno facendo piangere il cuore e allo stesso tempo indignare numerosi cittadini che hanno espresso il proprio disappunto invitando a boicottare il circo. E' davvero deprimente vedere un ignaro elefante tolto dal suo contesto ed esposto alle intemperie, tra l'altro posizionato all'altezza di una rotatoria trafficatissima che lo costringe a respirare smog e polveri di certo non salutari. Lungi dal voler mancare di rispetto a chi lavora nel circo, il nostro Giornale si schiera apertamente a favore degli animali - insieme ai tantissimi cittadini che nelle ultime ore hanno esternato la propria indignazione. Ma una riflessione è d'obbligo, e bisogna tenerne conto: se il circo con animali torna frequentemente a Velletri, lo fa perché viene visitato. Quindi se da una parte in molti sono contrari a questo tipo di "spettacolo", altri riempiono le gradinate, poiché non si spiegherebbe altrimenti la presenza della città di Velletri quale tappa fissa nei tour delle varie compagnie. Ma il rispetto per gli animali dovrebbe essere comunque tenuto in debita considerazione: abbiate pietà, togliete quell'elefante e quell'ippopotamo da quelle gabbie-vetrina. Sono un insulto alla sensibilità, umana e non animale.