menù



Sponsor

venerdì 24 febbraio 2017

Tiziana Latini riconfermata presidente dell’Auser dei Castelli Romani

L’Auser dei Castelli, che ha tenuto il suo Congresso martedì 21 febbraio nella sala “Tersicore” del Comune di Velletri, ha riconfermato Tiziana Latini Presidente dell’associazione Soccorso Argento Auser. 


Il Congresso presieduto da Elisei Cesare, membro della presidenza dell’Associazione, ha visto un’ampia partecipazione dei soci di Velletri ma anche delle diverse zone dei Castelli, della Valle del Sacco, del Tuscolano e della Prenestina, che hanno votato il documento Nazionale dell’Auser molto impegnativo per quanto riguarda i valori da sostenere e i programmi da realizzare.
Nella relazione, la Presidente Tiziana Latini, sottolinea il valore delle parole chiave proposte dall’AUSER: giustizia sociale, libertà, diritti, legalità, solidarietà e pari opportunità di genere. Tali valori si concretizzano nello sviluppo di progetti di solidarietà finalizzati alla promozione sociale, all’aiuto verso le persone anziane, e comunque a rischio di emarginazione, che va superata anche con iniziative di tipo culturale, finalizzate al miglioramento della qualità di vita e dando concretezza all’idea dell’invecchiamento attivo. Su questi obiettivi sono impegnati, insieme alle forze sociali, ai sindacati e al movimento cooperativo, anche gli Amministratori degli enti locali, come ha sottolineato nel suo intervento l’Assessore Luca Masi, che ha voluto da parte sua richiamare l’attenzione sul positivo rapporto di collaborazione tra Auser e Comune di Velletri per le attività a favore e a sostegno degli anziani e per i corsi di apprendimento permanente, con l’impegno di dare un contributo alla diffusione della solidarietà.
Gli interventi degli invitati al Congresso, le Segreterie dello SPICGIL del Comprensorio Roma Sud- Pomezia-Castelli, il Presidente dei Soci Coop e il Presidente del Dopolavoro Ferroviario di Velletri, prendendo spunto dalla relazione della Presidente dell’Associazione, ribadiscono il valore della solidarietà e si riconoscono negli obiettivi indicati nella relazione, quali progetti culturali e di solidarietà e gestione sociale partecipata. “Su queste basi – ha puntualizzato Luigi Annesi, Presidente regionale dell’AUSER – è possibile prevedere che il patrimonio di esperienze accumulato finora porterà a una ulteriore crescita dell’associazione in questo territorio”.