menù



Sponsor



venerdì 17 giugno 2016

Casa della Cultura, la denuncia di Shanky Quod: "Non è fruibile per chi ha deficit di mobilità"

L'associazione Shanky Quod, tramite la rete, ha dichiarato la propria indignazione per il mancato accoglimento alla richiesta protocollata lo scorso 16 marzo 2016 al Comune.

Tale richiesta aveva come oggetto l'istituzione di un'area riservata ai titolari di 'contrassegno speciale' con l'installazione di tre posti auto corredati da apposita segnaletica orizzontale e verticale nelle vicinanze della Casa della Cultura e della Musica in Piazza Trieste e Trento.

La richiesta si rende necessaria per tutti coloro che hanno difficoltà motorie eppure uguale diritto di fruire della biblioteca e delle aree culturali messe a disposizione dei cittadini nella nuova struttura comunale. Dal suo profilo, però, Shanky Quod non nasconde la delusione per la mancata istituzione dei posti richiesti: "Dopo tre mesi ancora non esiste alcun riscontro a questa richiesta. Prima l'accesso alla Biblioteca Comunale non era possibile per la presenza di barriere architettoniche, ora non più barriere, ma presenza di problemi esterni. Nessuno si è preoccupato per chi ha gravi deficit di mobilità e non potrà fruire della Casa della Cultura. Non esiste nessun posto-auto riservato e l'unica rampa presente (nei pressi) si trova davanti ad un'officina. Se l'attività è in funzione non potrà essere utilizzata". La denuncia è un appello agli organi preposti affinchè si mobilitino per mettere fine a questa problematica, risolvendola con l'istituzione degli stalli per i titolari di contrassegno speciale.