Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:


Tanti auguri di Buone Feste da...


venerdì 16 ottobre 2015

ILM Lighting di Velletri progetta e realizza l'illuminazione a LED della Basilica Inferiore e della Cripta di San Francesco d’Assisi

ILM Lighting progetta e realizza tutti gli apparecchi di illuminazione a LED della Basilica Inferiore e della Cripta di San Francesco d’Assisi, che si inaugurerà il 17/10/2015 durante la manifestazione internazionale di musica francescana Assisi Pax Mundi. 


Una sequenza di cori Francescani accompagnerà l’accensione della Nuova Luce in una progressione simbolica, che partendo dalla Cripta dove riposa San Francesco, attraverserà la Basilica Inferiore concludendosi nella Basilica Superiore.

L’azienda Veliterna coordinata da Federico Ognibene, ha collaborato fin dalle prime fasi del progetto illuminotecnico a cura dell’Ing. Marco Frascarolo (Fabertechnica Lighting) - progettista della nuova illuminazione della Cappella Sistina e coordinatore per il Master in Lighting e Design Università “La Sapienza”, per la stesura delle linee guida del nuovo impianto di illuminazione per il Colosseo -, ed ha progettato e prodotto integralmente tutti gli apparecchi illuminanti finali attualmente installati all’interno della Basilica Papale. Partendo da una prima fase di studio, è stata sviluppata un’idea che procedesse alla definizione di soluzioni progettuali migliorative, mantenendo l’obiettivo di valutare le criticità dell’impianto di illuminazione, nel rispetto dei vincoli architettonici e conservativi, in fortissima sinergia con il Padre Custode, Fra Mauro Gambetti ed il Conservatore del Sacro Convento, Prof. Sergio Fusetti.
Da qui, la fase di progetto, coadiuvata da numerose simulazioni su modelli 3D e prove in situ, ha portato al risultato finale: altissima qualità cromatica e livelli di uniformità della luce sugli affreschi, calibrati in modo da garantire livelli di uniformità ed effetti chiaroscurali ottimali sia per la lettura dei dettagli pittorici che la percezione dello spazio architettonico. Diversi scenari consentono di avere l'atmosfera giusta per ogni uso previsto dello spazio e di abbattere i consumi in presenza di luce naturale, per un risultato atteso di risparmio energetico superiore al 75% su base annuale. Principio fondamentale ed imprescindibile, alla base da sempre di qualsiasi progetto di questo team, la pulizia delle linee e l’eleganza di forme di ciascun apparecchio. Grazie all’esperienza di Federico Ognibene, artefice dell’ ingegnerizzazione di tutti i lampadari, l’aspetto dei nuovi apparecchi illuminanti ha così potuto mantenere la posizione e la dimensione dei lampadari esistenti, su richiesta del Sacro Convento. L’azienda Veliterna ha dato un contributo fondamentale alla realizzazione dell’intero progetto in quanto, oltre allo studio, ingegnerizzazione e realizzazione di tutti gli apparecchi, ha utilizzato (realizzandole su proprio progetto) i primi apparecchi al mondo con ottica ellittica per COB LED. Le tecnologie impiegate sono ILM Lighting per quanto riguarda gli apparecchi di illuminazione, Helvar per il sistema di regolazione, CEAL per l'impiantistica elettrica, su progetto di adeguamento degli impianti di alimentazione di Gianni Drisaldi. I lampadari sono stati assemblati nella sede produttiva ILM di Velletri (RM), azienda che opera da anni sul territorio nazionale ed internazionale realizzando speciali impianti di illuminazione, che grazie al suo know-how è in grado di fornire soluzioni altamente tecnologiche e customizzate, come dimostra il primo premio in Lighting Design vinto al Solar Decathlon 2014, la competizione mondiale sull’ecosostenibilità che ha decretato Campione del Mondo proprio la casa italiana in gara “RhOME For Dencity”.